COME ACCONCIARE I NOSTRI CAPELLI IN SPIAGGIA?

Ormai lo sappiamo: quando ci esponiamo al sole, i capelli vanno protetti esattamente come le altre parti del nostro corpo, tanto che bisogna ripetere l’ applicazione del nostro prodotto protettivo per capelli dopo ogni bagno, al mare o in piscina e, comunque, ogni due ore, proprio come si fa con il solare per corpo e viso.
Ciò premesso, lo step successivo è: come possiamo fare per realizzare un’acconciatura veloce ma comunque curata quando siamo in spiaggia?
Le soluzioni sono tante e tutte facilissime. Infatti, dovete sapere che l’olio protettivo, insieme alla salsedine, crea una materia perfetta da plasmare per realizzare chignon e raccolti.
Basta puntare i capelli in modo morbido con un fermaglio o una barretta e lo styling è perfetto anche per la serata.
Se avete i capelli lunghi, via libera anche alla treccia. Potete farne due da puntare in cima alla testa oppure una soltanto ma laterale: può essere tirata o più bassa destrutturata, il risultato sarà molto fashion.
Un motivo in più per scegliere le trecce? Perché oltre ad essere perfette in spiaggia, una volta sciolte, regalano una piega ad onde assolutamente trendy.
E per chi ha i capelli corti? La soluzione più veloce ma non per questo meno d’effetto, è quella di portarli spettinati, con un velo di gel lucido che simuli l'”effetto bagnato“, così di tendenza per l’estate 2013.
Un ultimo consiglio: per quanto mi riguarda l’asciugatura una volta rientrate dalla spiaggia, niente phon e piastre, diamo una tregua ai nostri capelli!
Anche perché usare il phon al mare è soltanto una perdita di tempo visto che la salsedine, il vento e l’elevata concentrazione di iodio, tipica delle località marine, rendono le chiome più crespe e ondulate e quindi l’effetto stirato durerebbe comunque molto poco perché i capelli riprendono subito il suo movimento naturale.

Share Button

Lascia un commento