VISO SENZA OCCHIAIE E SENZA BRUFOLI CON IL CORRETTORE

Non ho dubbi per quel che mi riguarda… il correttore ha salvato tante volte il mio viso!.
Tutti quei bugnetti premestruali o il classico bugnetto del venerdì sera che poi si trasforma in un cratere o anche quelle brutte occhiaie da nottataccia per noi donne sono un’incubo o comunque qualcosa di molto ma molto fastidioso, soprattutto se foruncoli e occhiaie ci spuntano in un giorno clou, poco prima di un colloquio di lavoro o prima di una serata galante!.
La soluzione per tutte noi è un potente correttore!.
Ma sapete come usarlo al meglio?
Il classico correttore è in versione stick e non si applica direttamente sulla parte da nascondere ma va applicato prima sulla mano e scaldato con i polpastrelli e successivamente va picchiettato su un’eventuale brufolo o occhiaia o per le più sfortunate su entrambi!.
Per ottenere un risultato ottimale è fondamentale la scelta dei colori: se dobbiamo nascondere un’occhiaia violacea scegliamo il nostro correttore di una tonalità più chiara della nostra pelle aggiungendo una punta d’arancio (possiamo sfruttare un’ombretto o un fard).
Se il nostro intento è di camuffare un’occhiaia tendente al verde o brufoli dovremo optare per una nuance verde.
Un’altro aspetto da tenere in considerazione è la texture del nostro correttore: quello compatto è l’ideale per coprire la pelle arrossata, quello fluido per illuminare lo sguardo.
Assolutamente da evitare è l’effetto panda, cioè quei brutti aloni provocati da un’applicazione eccessiva di prodotto.
Mai come in questo caso l’abbondanza è contro produttiva: meno prodotto c’è, più la coprenza risulterà naturale.

Share Button
,

Lascia un commento