Spazzola o Pettine … Eterno Dilemma!

pettine

Questo è un argomento che, di solito, tendiamo a trascurare ma che, invece, dovremmo tenere in grande considerazione. Infatti, gli attrezzi che usiamo tutti i giorni per pettinare i capelli, andrebbero scelti con molta più attenzione ed utilizzati nel modo corretto se non vogliamo rischiare di indebolire e di danneggiare le nostre preziose chiome.

Ecco perché, in questo articolo, voglio concentrarmi su due attrezzi in particolare che tutte noi usiamo abitualmente, anche più volte al giorno, per tenere in ordine i nostri capelli ma che, forse, non conosciamo poi così bene. Siete pronte? La prima domanda che vi pongo è questa: Secondo voi, è meglio utilizzare il pettine o la spazzola? E poi: Sapete quando e come questi due comunissimi attrezzi andrebbero utilizzati?

La prima cosa che dovete tenere in considerazione è questa: tra pettine e spazzola, esiste una notevole differenza di fondo. Il primo, districa e sbroglia, mentre la seconda massaggia e modella.

pettine

Ne consegue che il pettine andrebbe usato o prima dello shampoo, sul capello ancora asciutto, per eliminare eventuali nodi, o dopo aver steso il balsamo, prima del risciacquo finale. Invece, la spazzola, potete tenerla sempre a portata di mano, a meno che non abbiate una chioma riccia o crespa: in questi casi, solo un bel pettine a denti larghi potrà aiutarvi a districare anche i nodi più difficili.

spazzola

Per quanto riguarda i materiali, è meglio evitare gli attrezzi di plastica o di metallo perché elettrizzano e possono rovinare i capelli. Puntate, invece, sul legno, magari ammorbidito con olio di lino o con cera d’api che aumentano e facilitano la scorrevolezza di pettine e spazzola fra le nostre chiome.

Altra domanda: quante volte al giorno ed in che modo, dobbiamo pettinarci? I capelli andrebbero spazzolati due volte al giorno, una al mattino ed una alla sera, per un minuto circa e rigorosamente a testa in giù, specialmente se sono capelli lunghi.

Il modo migliore per spazzolare i capelli è quello di partire dalle punte  risalendo fino alle radici. Se poi massaggiamo la cute, stimoliamo la micro – circolazione e distribuiamo gli oli naturali sprigionati dalla nostra spazzola che doneranno lucentezza a tutto il fusto.

E per quel che riguarda i dentini? Meglio una spazzola con i dentini di legno; se invece cercate un effetto volumizzante, via libera alla versione con setole, che è anche particolarmente indicata in caso di extension capelli perché non danneggia le sostanze di incollaggio.

Al momento della scelta, tenete conto anche della lunghezza dei vostri capelli: se avete un taglio corto e sfilato, scegliete una spazzola piccola e compatta, ma se i vostri capelli sono lunghi, più la spazzola è larga e piatta e meglio è.

phon

Con il phon, invece, usate sempre spazzole rotonde e termiche realizzate in ceramica o in altri materiali che trattengono il calore. In questo modo accorcerete i tempi di asciugatura e di piega.

E per finire, parliamo della manutenzione dei nostri attrezzi: pettini e spazzole vanno lavati una volta al mese con acqua e sapone neutro ed asciugati con l’aiuto di un semplice panno di cotone, evitando di esporci a fonti dirette di calore che rischierebbero di danneggiarli, compromettendone la futura efficacia. Ogni 2/3 anni, dobbiamo buttarli e comprarli nuovi.

Avete visto quante informazioni c’erano da scoprire su pettini e spazzole? Scommetto che molte di voi non se l’aspettavano. E non finisce qui, perché le novità, anche in questo settore, nascono a ritmo serrato. Vi terrò aggiornate, statene certe.

 

Share Button
,

Lascia un commento